Menu
Cerca

Il Mare in 3D

Il Mare in 3D

Materiali

In questo progetto utilizzermo diversi materiali:

  • PLA: Un polimero proveniente dall'acido lattico, detto anche acido polilattico. Questo materiale viene ricavato da piante come il mais, il grano o la barbabietola, ricche di zucchero naturale (destrosio). Il PLA è un materiale amico dell’ambiente perchè è prodotto da risorse naturali rinnovabili annualmente. Inoltre, una volta utilizzati, i prodotti in PLA sono totalmente compostabili. Per produrre 1kg di PLA vengono utilizzati circa 2,5kg di mais.

 

  • Plastica proveniente da tappi riciclati: A livello globale, la maggior parte della plastica destinata al packaging, ossia gli imballaggi dei prodotti che compriamo, viene utilizzata una sola volta. Il valore di questa plastica si aggira tra gli 80 e i 120 milioni di dollari annui, una cifra enorme soprattutto se si pensa che il 95% di questa plastica viene dispersa o destinata ai rifiuti. Oggi meno del 5% della plastica mondiale viene riciclata, il 40% finisce in discarica e la restante parte viene dispersa nell’ambiente. Nei mari del pianeta, infatti, galleggiano oltre 270 mila tonnellate di plastica, ossia 5.250 mila miliardi di particelle di plastica. Questi dati servono a sottolineare l'impatto che possono avere dei semplici imballaggi come bottigli, tappi e scatole di plastica. Grazie al progetto 'Il mare in 3d' raccoglieremo nelle scuole grosse quantità di tappi che andremo poi a lavorare per creare del materiale da utilizzare con le stampanti 3d.