Menu
Cerca

Il Mare in 3D

Il Mare in 3D

16/06/2017 - Articoli, Notizie

Il mare in 3d raccontato per immagini

Il mare in 3d raccontato per immagini

Abbiamo realizzato un video per raccontare a tutti in maniera semplice il nostro progetto il mare in 3d!

Secondo i dati riportati lo scorso 8 Giugno, durante la conferenza mondiale degli Oceani, da Clean Up the Med, la più grande campagna di volontariato sui litorali del Mediterraneo, coordinata da Legambiente, l'82% dei rifiuti ritrovati sugli arenili monitorati è composto da plastica di cui il 64% è materiale usa e getta. Inoltre la cattiva gestione dei rifiuti urbani e la mancata prevenzione sono la causa del 54% dei rifiuti abbandonati.

Nella spiagge monitorate sono stati trovati oltre 58mila rifiuti, per una media di 561 rifiuti ogni 100 metri lineari di spiaggia. L’82% dei rifiuti spiaggiati trovati sugli arenili monitorati è di plastica, il 64% è materiale usa e getta. In testa alla classifica dei rifiuti più frequenti si trovano i mozziconi di sigaretta (12%), tappi (10%), bottiglie e contenitori di plastica ma anche reti per la coltivazione dei mitili (8%). Seguono cotton fioc (4,5%), stoviglie usa e getta (carta o plastica), buste (3,5%), polistirolo (3,1%) e altri oggetti di plastica (2,9%).

Questi numeri confermano la necessità di un impegno straordinario da parte della società civile, dei cittadini e delle istituzioni per evitare che, nell'arco dei prossimi cinquant'anni, i nostri mari si trasformino in discariche. Proprio per questo motivo il nostro Jack ha realizzato un video con la tecnica dello stop motion per raccontare il nostro progetto il Mare in 3d che vi mostreremo nei prossimi giorni!

 

 

tags:

Il Mare in 3D